San Martino Di Lupari capitale del basket internazionale

0
342

San Martino di Lupari capitale del basket internazionale “in rosa”. Il piccolo comune all’estremo nord della provincia di Padova (13.177 abitanti), infatti, si appresta ad ospitare un altro grande appuntamento. Sempre al PalaLupe, già teatro nello scorso novembre di Italia-Croazia la (sfortunata) gara di qualificazione all’EuroBasket Women 2019 e ancora solo la settimana scorsa la “tappa” veneta di #ContagioAzzurro con il commissario tecnico dell’Italbasket Marco Crespi e il suo vice Giovanni Lucchesi: sul parquet di Via Leonardo Da Vinci 9, infatti, si terrà una sfida a carattere internazionale.

La prima squadra del Fila San Martino, che guidata per il sesto anno consecutivo da Larry Abignente domenica disputa l’ultima gara del Round of Challenges di A1 ospitando Broni (al termine della gara, la 13^ edizione della Serata VIP Lupebasket) e che dopo la sosta pasquale affronta i playoff scudetto per il quarto anno consecutivo, mercoledì 28 marzo ospita l’UMMC Ekaterinburg ovvero una delle maggiori potenze mondiali del basket femminile.

La formazione russa, tre volte campionessa d’Europa (nel 2003, 2013 e 2016) e dominatrice in patria dove ha vinto gli ultimi 9 titoli consecutivi, sarà in Italia per un periodo di preparazione in avvicinamento alle Final Four di Eurolega del 20-22 aprile. Molte delle più grandi campionesse della storia del basket femminile mondiale (Maria Stepanova, Penny Taylor, Candace Parker, Sue Bird, Ticha Penicheiro, Diana Taurasi solo per citarne alcune), nel corso degli anni, hanno vestito la maglia di Ekaterinburg; ed ancora oggi, il team allenato da Miguel Mendez ex coach del Famila Schio vanta tanti nomi eccellenti. L’innesto più recente, a conferma di quanto scritto, è stato nientemeno che Maya Moore: quattro volte campionessa WNBA con Minnesota, già MVP e top scorer della lega, vincitrice dell’Eurolega, due volte oro olimpico e due volte campionessa del mondo con gli Stati Uniti; nel 2017 definita dalla celebre rivista Sports Illustrated “la più grande vincente nella storia del basket femminile”. Sotto canestro, inoltre, c’è uno dei pivot più dominanti di sempre: la statunitense Brittney Griner, capace di trionfare a tutti i livelli in cui ha giocato (NCAA, WNBA, Eurolega, Olimpiadi), 206 centimetri di muscoli e potenza cestistica, vera specialista di stoppate e schiacciate!

La partita amichevole Fila-UMMC Ekaterinburg si disputerà mercoledì alle ore 19 e sarà a ingresso gratuito: un’occasione davvero imperdibile!