Piani Junior Bolzano in testa da sola! Altavilla espugna Salzano e riaggancia il 2° posto.

0
133

Da neopromossa a… campione d’inverno! Non smette più di stupire la Piani Junior Bolzano. La giovane formazione di Michele Massai ieri si è imposta di misura per 67-65 anche sul campo di Roncade, squadra veterana della categoria, e chiude così il girone d’andata in vetta alla classifica da sola. Sabato sera, infatti, nell’altro incrocio di vertice Salzano 01 – nonostante una buona partenza ed avendo fatto l’andatura per tutto il primo tempo – è stata sconfitta per 59-55 al “PalaPM” dall’Altavilla che, fermando il “top scorer” del campionato Guisse e messa la freccia del sorpasso, nell’ultima frazione si era portata anche sul +9 prima della rimonta locale.

Sempre sabato sera, da registrare anche la vittoria a tavolino (visto il sicuro 20-0 che il Giudice Sportivo assegnerà in settimana) ottenuta dal Pizeta Express sul campo dello Spresiano, per il ritardato arrivo del medico indicato dalla società di casa (5′ a causa di un guasto alla macchina). «Nessuna tolleranza e tutti a casa – l’amaro commento da parte di quest’ultima –. Neanche per gravi ed improvvisi motivi».

Nel turno, hanno vinto altre tre formazioni trevigiane. La Vigor Conegliano, che si è aggiudicata per 82-71 il derby sul campo della Virtus Resana (nella foto, una fase del match), rimasta così penultima. Festeggiano anche la Cantine Paladin, che prosegue nella sua risalita, e la GD Dorigo ora entrambe nel gruppo a ridosso delle cinque posizioni “nobili” della classifica. Ormelle ha vinto per 71-54 sul campo della J&W Feltre: tra i locali, Camazzola 12 con tre triple; mentre le “Serpi”, che giunte così al quinto successo consecutivo in settimana dovrebbero ufficializzare l’arrivo dell’esperta guardia Elia Crestani da Limena, hanno mandato un quintetto in doppia cifra (Cescon 18 con tre triple, Nardin e Turchetto 12, Mattiello e Campodall’Orto 11). Pieve ’94 (il quartetto Balzano e Cusinato, rispettivamente con 11 e 10 rimbalzi, Bortolini e Bariviera tutti 13 punti a testa), invece, ha avuto la meglio per 71-58 toccando anche il +23 nella terza frazione su una Felmac Limena fanalino di coda e ridotta ormai ai “minimi termini” (tra i padovani, Frusi 22 con 3/8 da tre e 5/6 ai liberi).

Sfida al cardiopalma, infine, quella andata in scena sabato a Malamocco che ha visto uscire vittoriosa la squadra di casa dell’Abitare Venezia Lido per 71-70 sull’Arilica Peschiera.