Murano mantiene la “vetta” con Oderzo e Ubp subito a ruota. In coda, la “Cesta” Verona resta ultima da sola.

0
6

Quando un “Corno” porta davvero bene… L’11. giornata vede la Gemini Murano confermarsi in vetta alla classifica piegando ieri, alla palestra “G. Marsico”, proprio la Calligaris Corno di Rosazzo con un palindromo 76-67. La formazione di Andrea Ferraboschi ha sempre controllato la gara (22-14 il primo quarto) sfoggiando, oltre al “top scorer” della categoria Zeljko Palavra (23 punti e 12 rimbalzi), anche Mazic e Cresnar (15 e 11 punti rispettivamente); tra gli ospiti, invece, non sono bastati i tre in doppia cifra (Floreani 18, Nobile 17 e Bacchin 12).

Tengono il passo della capolista Guerriero Ubp e Sporting Club Oderzo. Questa (Venturelli 16 con 3/6 da tre, Diminic 14 + 9 rimbalzi) si è aggiudicata per 60-52 sul parquet di casa il derby trevigiano con la Montelvini Montebelluna (Cazzolato 20 con 6/6 da due, 2/4 da tre e 2/2 da tre, Sacchet 14); mentre i biancoscudati padovani, in uno dei tre successi “corsari” del turno, si sono imposti per 78-71 sul campo della Vetorix Mirano (Scancelli 19 con 7 rimbalzi, Ricky Serena 16): tra gli ospiti, oltre ai tre “tenori” in doppia cifra (Andrea Campiello da “doppia doppia” con 24 punti e 11 rimbalzi, Chinellato 16, Andreaus 13), decisivo anche Coppo nell’allungo finale.

Successi esterni anche per l’altra padovana, il Bam, ed Orange1 Oxygen. Il Bam, nonostante l’assenza del “totem” Michele Benfatto (febbricitante), ha espugnato d’autorità per 73-64 (toccando nell’ultima frazione il +17) il campo del The Team Riese (Cappelletto 12, Mabilia 11): tra i termali, degna di nota la prestazione di Filippo Sabbadin (21 punti con 3/6 da due, ¾ da tre e 6/8 ai liberi, nella foto) ben supportato da Bonetto (14) e Rizzi (13) ma più in generale la prova corale di squadra. I giovani del Bassano (Agmabu 23 punti e 12 rimbalzi, Gajic 13 e Bogliardi 11), invece, hanno vinto per 69-59 sul campo della With-U Verona (Faccioli 18+11, Buzzi 10): la “Cesta” resta così ora ultima in classifica.

Nel derby veneziano “del litorale” (e di bassa classifica), netta affermazione della Secis Jesolo per 73-49 sul Gruppo SME Caorle: tra i locali, che hanno allungato il vantaggio in doppia cifra prima dell’intervallo (39-27 al 20′), oltre ai due Maestrello (Matteo 16 e Nicola 11) in doppia cifra anche Busetto (13); tra i caorlotti, invece, Masocco e Musters (13 e 10). La Blu Energy Codroipo infine, nel match che sabato aveva aperto il turno, si è imposta per 89-78 sulla Motomarine Trieste: migliori marcatori, entrambi con 25 punti, Munini tra i padroni di casa (con 6/10 da tre!) e Skerbec nello Jadran (4/6 da due, 3/5 da tre e 8/8 ai liberi).