Salzano allunga in vetta (+4); Felmac Limena resta ultima. In attesa del prossimo turno…

0
7

Fattore-campo protagonista nell’11. turno di campionato. La capolista Salzano 01, che ha ribadito tutta la propria forza imponendosi d’autorità per 98-73 sul Roncade terzo in classifica (49-30 già all’intervallo), allunga temporaneamente in vetta alla classifica. I veneziani, nonostante l’assenza di Laganà (il migliore del turno scorso), hanno mandato in doppia cifra ben sei giocatori: tra questi, oltre all’intero starting five con il “top scorer” Guisse 21 punti (tenuto poi a riposo nell’ultimo quarto), il giovane Bobbo (13). «Oggi si è visto una delle più belle partite il commento – dove in sei sono andati in doppia cifra. Ora domenica prossima in Alto Adige contro la più forte del campionato a solo due punti di distacco in classifica (in realtà ora quattro, ndr) ma con una partita in meno. Noi ci proveremo!».

A ridosso della capolista, pur staccate di quattro lunghezze, ci sono appunto il Piani Junior Bolzano, che ha ceduto le armi per 73-66 sul campo di Spresiano Maserada (tra i locali, Bordignon 16, Basso 15 e Lena 13), ed è stata agganciata dall’Altavilla. Proprio gli “Spartans” (Sinicco e Umberto Campiello 13, Francesco Pressanto e capitan Iotti 10), pur soffrendo, sono l’unica squadra ad aver vinto in trasferta: 60-56 al termine di un’autentica battaglia sul campo della Virtus Resana (la 20enne guardia ferrarese Alessadro Caselli 27 punti con tre triple) che se l’è giocata fino in fondo e lamenta peraltro per i tre falli tecnici ricevuti.

Nel turno, hanno vinto le altre tre formazioni trevigiane che giocavano in casa. Cantine Paladin Ormelle e GD Dorigo Pieve Soligo entrambe in modo piuttosto netto: la prima (cinque giocatori in doppia cifra, Nardin 20), al termine di una gara mai in discussione, per 85-63 su unindecifrabile Pizeta Express (Clark 16, Filippini 14); l’altra (Prandini 19 punti con quattro sulle 13 triple di squadra, Bortolini 16) per 81-55 con il Roncaglia (Moretti 13, De Paoli 12), nella riedizione della finale per il titolo regionale di serie D dell’anno scorso. La Vigor Conegliano, che sta pian piano scalando le posizioni di classifica, si è imposta per 64-52 sull’Arilica Peschiera.

In fondo alla classifica, resta ultima da sola la Felmac Limena (Poli 21, Crestani e Giacomelli 10) sconfitta per 71-59, cedendo però le armi definitivamente soltanto nell’ultima frazione, sul campo della J&W Feltre (in doppia cifra i fratelli Bettin, Marco 26 e Luca 10, più Cassarà 13).

Il prossimo turno, oltre allo scontro al vertice tra Bolzano e Salzano, propone anche lo spareggio-salvezza tra i gialloblù limenesi e la Virtus Lido che in questo riposava.