Fassina e LupeBasket vincono il “Reverberi”

0
48

Alla 19enne trevigiana oggi in forza al FAMILA Schio e alla società padovana il prestigioso premio.

Assegnati gli Oscar del basket ‘Premio ‘Reverberi’. A decretare il successo è stata la Commissione di giuria convocata questa mattina in Municipio a Quattro Castella (RE), sede del Premo fin dalla sua prima edizione nel 1985.

A fare gli onori di casa il sindaco Andrea Tagliavini e l’assessore allo sport Danilo Morini. Presenti i rappresentanti delle istituzioni sportive e dei media specializzati locali e nazionali, oltre all’ideatore e patron del Premio, l’ex arbitro internazionale Gian Matteo Sidoli.

Il Premio Reverberi come “miglior giocatrice italiana” della passata stagione è stato assegnato a Martina Fassina, guardia 19enne del Familia Schio e della nazionale femminile di basket Under 20.

Il premio speciale Fip è stato assegnato alla società di basket femminile Lupebasket ASD di San Martino Lupari (PD).

Giunto alla sua 33esima edizione il Premio Reverberi-Oscar del Basket può a tutti gli effetti considerarsi la più importante manifestazione in ambito cestistico a livello nazionale. Istituita nel 1985 in onore e ricordo del grande arbitro reggiano Pietro Reverberi, recentemente inserito nella Hall of Fame del basket mondiale come uno dei migliori arbitri di tutti i tempi, la manifestazione ha saputo negli anni rinnovarsi diventando un punto di riferimento per atleti, dirigenti, arbitri e semplici appassionati della ‘palla a spicchi’: un momento importante per una rivisitazione della storia del basket, dei suoi personaggi, dei suoi miti e di quei valori umani che da sempre il basket riesce a trasmettere ai suoi tifosi.

La presenza tra i premiati dei campioni di un tempo, insieme agli atleti che ancora oggi vanno a canestro, è una caratteristica peculiare del “Premio Reverberi – Oscar del Basket” che ne ha determinato il successo come manifestazione sia in termini di presenza di pubblico, che come riscontro su mass media e riviste specializzate. L’iniziativa, grazie alla collaborazione della Federazione internazionale, è riconosciuta come l’unica manifestazione in Italia che premia tutte le categorie operanti nel mondo del basket, dagli arbitri ai dirigenti passando per giocatori, giocatrici, allenatori e giornalisti.