Home Maschile C Gold Oderzo, pur rimaneggiata, “sbanca” anche Pordenone e resta imbattuta! Nell’Ovest, in vetta...

Oderzo, pur rimaneggiata, “sbanca” anche Pordenone e resta imbattuta! Nell’Ovest, in vetta SanBo e Riese.

0
211

Grande Calorflex Oderzo! La formazione di Paolo Lorenzon, senza Alberti, Bonesso ed il lungodegente Nardin, sfoderando una grande prestazione ha “sbancato” per 79-73 il “Palacrisafulli” nel big-match con Sistema Pordenone e resta l’unica imbattuta della categoria. Gli opitergini, che in extremis avevano tesserato Andrea Redigolo (ala-centro di 2.00, classe ’97) e nello “starting five” schierato il 18enne Bucciol, dopo un primo quarto equilibrato (20-20) hanno prodotto un allungo “di squadra” nel secondo. Andati all’intervallo sul 45 a 33, nella ripresa sono stati letteralmente rapiti dallo “show” di Dal Pos (nella foto-copertina): tiri da tre, penetrazioni, assist ed una serie di giocate spettacolari, 27 punti e 5 assist alla fine. Resistendo al rientro di Pordenone, fino a meno 3.
Nelle fila opitergine, decisivi D’Andrea (17 punti, nella foto), Bevilacqua (11 rimbalzi e 9 punti), insieme alla regia di Artuso (8 punti), alle giocate di esperienza di Cagnoni e la freschezza dei giovani Bucciol e Pravato (il primo 2 triple e 4 recuperi). Sempre nel Girone Est, successo della Virtus Murano, che si conferma così nel gruppetto di quattro inseguitrici, per 76-68 in casa con la Codroipese; sconfitte nel duplice incrocio con due triestine, invece, le altre due veneziane: Gsi Group San Donà (Cardazzo 19, Tuis 17 e Coassin 11) in casa per 66-84 dal Cus; e Secis Bc Jesolo di stretta misura sul campo dello Jadran (54-53).

Decisamente più equilibrata la situazione nel Girone Ovest, che vede appaiate in testa due formazioni. L’Atv San Bonifacio (nella foto l’esultanza della squadra), mandando un quintetto in doppia cifra (i veterani Damiani e Soave 16 a testa, l’uno aggiungendo 11 rimbalzi e l’altro con 4/4 da tre, Accordi 14, Bevilacqua 13 e Trentini 11), ha espugnato per 77-69 il campo dell’Orange1 Bassano dopo essersi trovata sotto nella ripresa sul 62-60. Nelle fila di SanBo, da registrare il ritorno in campo di Matteo Quadrelli ben 350 giorni dopo il grave infortunio al ginocchio. The Theam, invece, a Riese ha avuto la meglio per 77-74 in volata e coronando una grande rimonta (21-26, 40-45 e 57-67 i parziali) nel “big match” con Piani Bolzano: tra i trevigiani, Bisceglie e Cappelletto 15 punti a testa, Volpato 14.

Ma oltre a Bolzano al terzo posto con sei punti c’è anche la Montelvini Montebelluna che, chiudendo con ben sei giocatori in doppia cifra (Vanin 22), si è imposta d’autorità per 96-70 sul campo del Grifas Leoncino (tra i giovani mestrini, il “top scorer” Marzaro 26); e subito dietro, il Pizeta Express che è andato a cogliere il successo per 70-56 dopo aver sempre condotto sul campo della Pulimac Verona. Tra i berici, che al posto dell’infortunato play Trentin avevano comunicato prima della gara l’ingaggio dalla Virtus Padova di Edoardo Fiore (play-guardia classe 2003 reduce da un’esperienza negli Usa, al John Bapst Memorial High School nel Maine) e che dopo un anno di inattività per l’infortunio salutano anche il rientro di Antonio Chemello, migliore marcatore con 20 punti è risultato il play Leonardo William Clark fresco di convocazione anche da parte dal Ct Capobianco per la Nazionale 3×3 (raduno del 14 e 15 novembre a Roseto degli Abruzzi). Carrè e “Monte”, tra l’altro, devono entrambe recuperare una gara: tutte e due in casa, rispettivamente il 26 novembre con Bassano ed il giorno dopo con la “Cesta”.