Che bella e spietata la lotta in vetta al Girone Oro… Cade (ed è la prima volta in casa), infatti, la capolista Pizeta Express: ma se GD Dorigo Pieve non ne ha saputo approfittare, la Vigor Conegliano sì! Riepiloghiamo: sabato sera a Carrè, la formazione berica è stata sconfitta per 88-78 dal Gruppo SME Bvo al termine di una bellissima gara. Iniziata in salita per i locali (22-13) che però, sospinti dal quartetto Crosato (15), Buia e Clark (14) e Gaspari (12), avevano dato l’impressione di poter raddrizzare: iniziando l’ultimo quarto sul 66-63, prima del “crollo” (25-12 il parziale degli ospiti negli ultimi 10′). Nell’economia del match, hanno pesato sicuramente le assenze tra i berici (oltre a Chemello out da inizio stagione ed il lungodegente Lunardon, si sono aggiunti capitan Filippini e durante il match Montanari). Ma, se ce ne fosse bisogno, il messaggio che Caorle (Truccolo 27, Tourn 22), vera “bestia nera” della capolista ed ora 2-0 negli scontri diretti, manda al campionato è forte e chiaro: nei play off ci siamo anche noi! Come detto, tra le inseguitrici, non ne ha approfittato Pieve 94 uscita battuta sempre sabato sera per 69-65 dal campo di un eroico Roncaglia: i padovani, senza l’asse play-pivot titolare Calzavara-Badon (operati entrambi in settimana, mano e tendine d’Achille), hanno sempre fatto l’andatura toccando il +15 grazie alla loro consueta prova di squadra (Mazzonetto 12 e Moretti 11 i migliori marcatori). In vetta, sale anche Conegliano che ieri ha espugnato per 76-71 al termine di una combattutissima sfida il campo di Altavilla (nella foto-copertina una fase del match): migliori marcatori, tra gli Spartans, Fox e Saccon entrambi con 18 punti; tra gli ospiti, Bariviera con 19. Nell’ultimo match del turno, San Bonifacio (Damiani 13, Soave 10) ha avuto la meglio in maniera piuttosto agevole per 83-49 su Spresiano (Pozzebon 16, Benedet 14) ancora al palo nella seconda fase. Fase che, in attesa dello scontro al vertice dopo Pasqua (a Carrè), prosegue nel turno infra-settimanale: mercoledì sera Spresiano-Carrè, Vigor Conegliano-San Bonifacio, Caorle-Roncaglia; giovedì Pieve-Altavilla.

Sorprese, peraltro, non sono mancate nel Girone Argento. Cadute entrambe, infatti, le due di testa: la Cantine Paladin Ormelle (decimata senza Galli, Mattiello, Nardin e Navarra), che mantiene il primato, per 71-63 a Padova con il Petrarca cedendo di schianto nella ripresa (tra i bianconeri, Bombardieri 20 nella foto, Marchesini 13 e Adami 12); e la Capp&Service Salzano del “nuovo corso” in volata per 67-68 nel derby veneziano con il fanalino di coda Studio M&B. Al 2° posto si è formato così un quartetto di squadre, dato che Salzano è stata agganciata dalla Virtus Resana, vittoriosa in casa per 62-56 nello scontro diretto con Litorale Nord: tra i locali, Marcon 17, Tessarin 12 e Campagnaro 10; tra gli ospiti, Martignago 16, Davanzo da “doppia doppia” 13 + 10, Saoner 11. Vittoria netta ed importante anche del Bam, che ha così completato il trittico delle squadre di coda, per 67-49 su NB Feltre: tra i termali, che hanno ribaltato anche il -11 dell’andata, in doppia cifra il terzetto composto da capitan Sabbadin (18), Moro (16) e Meneghetti (12); tra gli ospiti, Camazzola (15), Bettin L. (12) e Feltrin (10).

Nel turno infra-settimanale alle porte, giovedì (ore 20.30) il match da seguire con particolare attenzione è il derby trevigiano, e spareggio al vertice, Ormelle-Resana: la formazione di Romanin, giovedì prossimo, dopo Pasqua, dovrà poi recuperare a Salzano.