Home Maschile C Gold Prove di allungo in vetta del Guerriero UBP, che batte nello scontro...

Prove di allungo in vetta del Guerriero UBP, che batte nello scontro al vertice Cus Ts (+29). Alle spalle, un quartetto staccato 4 punti.

0
11

Prove di allungo in vetta alla classifica per il Guerriero UBP. La formazione di Fabio Volpato ha “bagnato” nel migliore dei modi il suo esordio stagionale al PalaBerta di Montegrotto (campo di gioco che quest’anno alterna al “fortino” del PalaSavio di Mortise) e festeggiato i 35 anni del suo capitano Davide Andreaus (anche ieri autore di 12 punti, nella foto) lanciando un segnale forte e chiaro al campionato. I biancoscudati, infatti, si sono imposti con 29 lunghezze di scarto (81-52 il risultato) nello scontro al vertice con il Cus Trieste. Certo, i giuliani lamentavano condizioni di emergenza: privi del loro miglior marcatore Dagnello (squalificato) e di coach Pozzecco (motivi personali, sostituito dal vice Zovatto); con il terzetto Macoratti, Tonut e Zanini in condizioni precarie. Ma la gara, comunque, è stata equilibrata soltanto nel primo quarto: al termine del quale i locali, grazie alle triple di Andreani (espulso al 36° per proteste) e Chinellato, allungavano sul 21-12. ll margine, ridotto dal Cus fino al -5, ha poi toccato il +12 grazie al tap-in sulla sirena della terza frazione di Coppo; e nell’ultima i biancoscudati, che avevano ruotato undici giocatori già nel primo tempo e chiuso con quattro in doppia cifra (oltre al capitano ed un Campiello da “doppia doppia”, 10 punti e 11 rimbalzi, Chinellato 11 e Maran 10), hanno dilagato…

Questa loro ottava vittoria consecutiva, tra l’altro, vale l’allungo di quattro lunghezze sul quartetto di dirette inseguitrici: oltre al Cus, infatti, il Piani Bolzano non ha potuto disputare l’incontro casalingo con Codroipo ed in settimana si vedrà comminare dal Giudice Sportivo l’inevitabile sconfitta di 0-20 per il mancato arrivo del medico. Al secondo posto vengono agganciate dalle due formazioni trevigiane: Montelvini Montebelluna (Davis 24, Sacchet 10), che deve peraltro sempre recuperare una gara, sabato sera si era vittorioso per 67-62 sull’ostico campo della Vetorix Mirano dove i locali, partiti meglio (18-9), hanno fatto l’andatura nel primo tempo (nelle loro fila, un quartetto in doppia cifra: Bonivento 16, Zorzi 12, De Lazzari 11 e Minincleri 10); e The Team, che battendo in casa per 90-79 la Virtus Murano (Sambucco 20, Berlic 19) con il terzetto Kevin Brigato, “top scorer” del turno con 29 punti (nella foto), Marini (16) e Volpato (14), è giunto così alla quinta vittoria consecutiva.

Al 6° posto solitario, invece, si consolida la Calorflex Oderzo (Razzi 17, Bonesso e Nardin 11, Cagnoni 10) grazie al netto successo sull’Orange1 Oxygen per 83-51 (25-12 al 10°). La formazione di Max Guerra è attesa sabato sera a Montebelluna da un derby che si preannuncia già molto acceso.

Nel quarto ed ultimo derby veneto di questo turno, infine, il Gsi Group San Donà ha centrato la sua seconda vittoria stagionale, e prima davanti al proprio pubblico, battendo d’autorità per 74-66 la Pulimac Verona (28-12 già nel primo quarto): tra i locali, un quartetto in doppia cifra composto da Tuis (21), Vanin e Di Lorenzo (16) e Zamattio (10). Mentre il Grifas Leoncino, uscito sconfitto per 88-68 dal campo dello Jadran Trieste (tra i giovani mestrini, Tonon 20), resta ancora al palo in classifica.