La Vetorix Mirano (nella foto) chiude la prima fase del campionato con due sorrisi. Mercoledì sera, nell’ultimo turno di stagione regolare, si era imposta per 77-61 nel derby veneziano del Girone Sud con il Leoncino Mestre. Un derby da “fuochi d’artificio” nel primo tempo: con i “leoncini” di Paolo Montena (Stavla 17, Rossato e Marzaro 10 a testa) che, difendendo forte e correndo in contropiede, toccavano la doppia cifra di vantaggio chiudendo il primo quarto sul 16-11; ed i locali (Bonivento 14, Cardazzo 13, De Lazzari 11) che, segnando ben 30 punti nel secondo, andavano negli spogliatoi avanti di tre lunghezze (41-38). Nella ripresa, invece, calavano le percentuali di entrambe le squadre; Mirano, prevalendo a rimbalzo (grazie anche con l’ex Gomirato), dilatava però il proprio vantaggio chiudendo il terzo quarto sul 60-50 e fino al netto divario conclusivo. La formazione di Angelo Minincleri si è poi ripetuta ieri sera, battendo per 80-77 Molinella nel recupero della 4. giornata di andata grazie ad un allungo decisivo nel secondo quarto, e “vendicando” così almeno in parte l’amara sconfitta della settimana prima in terra felsinea.

Finale mesto, invece, nel Girone Nord. La Secis BCJesolo, comunque già saldamente e meritatamente prima in classifica, tanto che la formazione di Giovanni Teso partirà in “pole position” anche nella seconda fase che mette in palio l’unica promozione diretta in serie B (altre due saranno sancite dai Concentramenti nazionali cui accede la seconda classificata del girone Veneto-Trentino Alto Adige-Emilia Romagna) , a causa di un “focolaio” nel gruppo-squadra non scende in campo. L’autorità sanitaria locale, infatti, “ha disposto la quarantena per gli atleti della società sino al 15 maggio” e questi non potranno disputare la gara a Bassano in programma oggi (da regolamento, data ultima fissata dalla Federazione per i recuperi), che pertanto verrà omologata 0-0. Con il medesimo risultato i giovani dell’Orange1 Oxygen, che di recente impegnati in una tournèe in Ungheria (nella foto) accedono comunque alla seconda Fase Gold, avevano visto omologata anche la loro gara di mercoledì scorso nel turno infrasettimanale sul campo della Calorflex Oderzo (anche nel gruppo-squadra opitergino sono emersi casi di “positività”). E 0-0 infine verrà omologato l’ultimo impegno della With-U Verona, che proprio oggi doveva ospitare Oderzo. La Cestistica mercoledì, nonostante un gran recupero nell’ultimo minuto (5-1 il parziale), è uscita sconfitta per 67-66 dal campo del Piani Junior Bolzano (38-29 per i veronesi all’intervallo). Chiude ultima nel proprio girone e da questa piazza inizierà la seconda fase.

La classifica di partenza (ufficiosa). Girone Gold: Jesolo 6 punti, Ferrara 6, Imola 4, Oderzo 2, Lugo 2, Bassano 0. Girone Silver: Mirano 6, Molinella 4, Bolzano 4, Leoncino 2, Cestistica Vr 0.