Il Covid continua a farla da padrona nel girone “C” della Fase a Orologio di serie B Old Wild West. In casa Virtus Padova, infatti, sono state registrate nuove “positività”. Per la società neroverde, tra le prime su scala nazionale a registrare tre casi ad inizio stagione (addirittura durante la preparazione pre-campionato), si tratta della terza “ondata”.

“L’Antenore Energia Virtus Padova comunica che lunedì alla ripresa dell’attività settimanale – si legge nella nota diramata ieri – sono risultati positivi al covid 19 alcuni componenti del gruppo prima squadra (dovrebbe trattarsi di due-tre giocatori, NdA). La società esprime vicinanza alle persone coinvolte e si impegna nei prossimi giorni a svolgere ulteriori controlli. Nel frattempo la partita in programma venerdì con Giulianova è rinviata al 21 aprile”. Questa gara era, di fatto, l’anticipo della 6. giornata: deciso di comune accordo dalle due società (per evitare un turno infrasettimanale). Ma ora torna nella sua collocazione originaria.

Toccata seppur indirettamente, verrà con ogni probabilità rinviata (l’ufficialità dovrebbe arrivare oggi) anche la gara che sabato pomeriggio nel posticipo della 2. giornata metteva di fronte Il Campetto Ancona e Guerriero Ubp. I dorici, che domenica sera avevano espugnato il campo della Virtus, appena avuta contezza delle “positività” emerse tra i neroverdi (ed evidentemente, a loro volta derivate dal contatto nel turno infrasettimanale sul campo della Janus Fabriano, dove nel frattempo è scoppiato un “focolaio” con 14 casi) si sono posti in “isolamento fiduciario” sospendendo gli allenamenti.