Antenore Energia fermata dalle assenze: vince Monfalcone

MONFALCONE Serata storta a Monfalcone. Su un campo difficile – dove sono cadute anche Sanve e Vicenza – l’Antenore Energia Virtus cede il passo ai padroni di casa 81-72 al termine di una partita poco brillante e caratterizzata dalle assenze di De Nicolao, Bocconcelli e Rizzi.

Una gara in equilibrio nel corso del primo quarto chiuso 18-17, ma che poi sembrava indirizzata positivamente nel secondo periodo per i neroverdi che grazie ai punti di Ferrari (21 punti, nella foto di Nicola Barnardi) trovavano il 32-41 con cui vanno all’intervallo lungo. Nella ripresa però brutto approccio di Padova che ricade in un blackout con il quale sperpera il margine di vantaggio facendosi prima recuperare sul 43-43 e poi superare fino al 48-43. A scuotere la Virtus arrivano due preziose triple di Barbon: all’ultimo round si va sul 57-56.

Qui nonostante una Virtus ancora poco brillante e, col passare dei minuti, sempre più a corto di energie riesce a restare a contatto dell’avversario fino alla prima parte di ultimo quarto. Ma negli ultimi cinque minuti Monfalcone è brava a crearsi un margine di due possessi di vantaggio: i tentativi da fuori dei neroverdi con Barbon e Brigato sbattono sul ferro e la partita si mette in discesa per Monfalcone. I friulani infatti gestiscono molto bene il finale non concedendo il fianco alle iniziative padovane e finisce con un 81-72 che rallenta la corsa degli uomini di coach Rubini.

VIRTUS: Ferrari 21, Schiavon 14, Pellicano 12, Bianconi 7, Barbon 6, Morgillo 5, Marangon 5, Brigato 2. All. Rubini

Da: Virtus Padova