Domenica al PalaVega (ore 18), il tredicesimo turno di serie B Old Wild West vedrà opposti i Grifoni di coach Volpato, appena tornati alla vittoria nel decisivo scontro-salvezza con l’Ubp, e la Tramarossa Vicenza raggiunta in vetta da Cividale e Virtus Padova.

Presentano la sfida due sicuri protagonisti, uno per parte: Spatti e Cernivani (le interviste qui sintetizzate sono state raccolte dai rispettivi uffici stampa di Mestre e Vicenza).

In casa Vega Mestre, Alessandro Spatti (nella foto): lungo biancorosso in evidente crescita, quattro volte in doppia cifra nelle ultime sei uscite nonostante un infortunio che lo accompagna da quasi due mesi e con cui convive stringendo i denti per il bene della squadra, perfetto simbolo di una squadra intenzionata a non essere domata.

Domenica contro il Guerriero Padova la squadra è tornata finalmente al successo, una vittoria che è apparsa prima di tutto frutto di una ferrea volontà: confermi questa impressione? “Si è trattato in effetti di una partita e di un successo principalmente di nervi, ancor più di qualsiasi analisi tecnica o tattica. Era una gara importantissima tanto per noi, quanto per loro, una sorta di finale che siamo riusciti a fare nostra. A noi serviva vincere, innanzitutto per ritrovare motivazioni positive e serenità. Ora però non ci dobbiamo fermare, dobbiamo continuare a fare punti nelle rimanenti due giornate anche per cominciare la seconda fase di campionato con maggiore fiducia e consapevolezza”.

Ultima domanda sul prossimo turno, una giornata che vedrà il Vega Mestre contrapposto alla capolista Vicenza. “Sono una buonissima squadra, lo dice la classifica. Pure loro hanno patito qualche infortunio ultimamente e si spiega anche così il loro recente ko casalingo con Cividale. Puntano molto a mettere in difficoltà l’avversario attraverso la fase difensiva, lo sapremo e dovremo fare attenzione. Nonostante il loro valore, se riusciamo ad arrivare in buone condizioni all’appuntamento sono certo che potremo dire la nostra. Si gioca al PalaVega, sul nostro parquet, e come detto prima non possiamo fermarci dopo il successo con Padova dell’ultimo turno; è fondamentale fare punti per giungere con fiducia alla seconda fase. Abbiamo le nostre carte da giocarci contro qualsiasi avversario”.

Per la Tramarossa Vicenza, che fin dalla prima giornata sta facendo corsa in testa alla classifica, un assoluto punto di forza (ed uno dei cinque giocatori in doppia cifra della squadra) è sicuramente la guardia Stefano Cernivani: “Nessuno di noi si aspettava un risultato così, cioè essere lì sopra. Sicuramente il lavoro che abbiamo fatto fino adesso sta portando i risultati. Lo spunto che dobbiamo portare avanti anche per la seconda fase è che dobbiamo essere consapevoli della nostra forza, e che siamo un grande gruppo. E di cercare, partita dopo partita, l’obiettivo più alto possibile”.

“Adesso vediamo – aggiunge –, chiudiamo questo mini-girone con le ultime due partite. E vediamo cosa ci dirà la classifica. Sono sicuramente due partite difficili, come tutte quelle che abbiamo affrontato. La prima è quella con Mestre, che veniva da sette sconfitte consecutive ma ha vinto domenica lo scontro con Padova; quindi sicuramente troveremo una squadra esperta, molto difficile da affrontare in casa loro. Hanno aggiunto anche un giocatore che viene dalla serie A2, come Spizzichini: quindi sarà sicuramente una partita difficile, molto tecnica e molto tattica. Mentre la partita con Monfalcone la giocheremo in casa nostra, e vogliamo riscattare la sconfitta subita in casa loro. La seconda fase? Sarà una novità per tutti…”.