SERIE B: Il derby padovano di Supercoppa Centenario Lnp – Parola ai coach.

0
32

Questa sera al Palasport di Rubano (ore 20.30), il ritrovato derby padovano di serie B. Si affrontano i padroni di casa dell’Antenore Energia Virtus ed il “novizio” Guerriero Ubp (squadra ripescata in estate). La gara, peraltro, verrà disputata davanti a pochi spettatori.

COMUNICATO
Antenore Energia Virtus Padova comunica che a seguito del DPCM 12/10/2020, nel rispetto delle disposizioni attualmente vigenti, in occasione del derby di venerdì che si giocherà alle ore 20.30 presso il palazzetto di Rubano sono posti in prevendita 60 biglietti.
I biglietti che consentono di assistere alla partita da posto unico nominale sono in vendita al costo di 15€ e possono essere acquistati nei giorni di mercoledì e giovedì.
Abbiamo sentito il parere dei due coach.
DANIELE RUBINI (Antenore Energia Virtus): “Sicuramente contro Vicenza (gara terminata 81-78 per i berici, NdA) sono arrivate buone indicazioni tenendo conto del nostro complicato precampionato. Il merito però va alla squadra e della volontà dei singoli e non è frutto del lavoro fatto in palestra. Quella con l’UBP è una partita particolare per chi la vuole far diventare così, io la reputo una seconda sfida di avvicinamento verso il campionato utile per raccogliere indicazioni. Non siamo riusciti a prepararla come volevamo e non so cosa aspettarmi, già riconfermare quello mostrato sarebbe positivo. L’UBP? Una matricola solo sulla carta perché se andiamo a vedere il roster è piena di giocatori che in questa categoria ha fatto anche la differenza, con i vari Andreaus, Chinellato, Campiello, Cazzolato e D’Andrea tra gli altri hanno le qualità per essere molto competitivi, certo non è la squadra che punterà a vincere il campionato, ma meritano grande rispetto. Inoltre coach Calgaro ha mostrato grandi cose la scorsa stagione, mi pare sappia conferire grande equilibrio e serenità al suo gruppo e quindi con merito si è guadagnato questa Serie B”.
GIULIANO CALGARO (Guerriero Ubp): Scattolin ha subìto un brutto colpo al tallone in allenamento. Difficilmente sarà della partita. Con la Virtus sarà molto importante la difesa sulla loro batteria di lunghi. Cercheremo anche di essere un po’ più intensi, aumentare la circolazione di palla e coinvolgere maggiormente i lunghi in post basso rispetto alla prima gara di Supercoppa. Mi aspetto che i ragazzi siano lucidi e non esitino a prendersi i tiri aperti. Contro Bologna (vittoriosa al Palagozzano per 77-65, NdA) abbiamo commesso l’errore di specchiarci troppo su noi stessi: non siamo stati concreti al momento di gestire il vantaggio e non abbiamo capito quando bisognava rallentare e giocare con il cronometro, lasciandoci prendere dall’ansia. Abbiamo ancora tanto lavoro da sbrigare prima dell’inizio del campionato per consolidare i giochi e migliorare le nostre percentuali di tiro, ma procediamo con calma, curando anche la preparazione fisica. Queste partite di coppa devono servirci soprattutto per sperimentare e ampliare il più possibile le rotazioni”.