“MONDAY BASKET”: Il secondo appuntamento è con Massimiliano Oldoini – “Costruzione di una difesa a uomo”

0
75

Lunedì sera è in programma il secondo appuntamento di “MONDAY BASKET”, il progetto pensato dal CNA FIP Regionale.

Alle ore 21 Massimiliano Oldoini, attuale coach del Vicenza 2012 in serie B (dal gennaio scorso), tratta: “Costruzione di una difesa a uomo”.

Questo nuovo ciclo di incontri tecnici e formativi, dal sottotitolo “A lezione con le grandi firme del basket italiano” andrà  in diretta su Facebook e come sempre al termine della lezione sarà possibile effettuare anche domande al relatore. Per chi non potesse seguirla LIVE, sarà possibile rivederla sul nostro sito www.palladue.it dal giorno successivo.

Dopo l’interessante lezione tecnica di Stefano Sacripanti, dunque, che ha parlato di attacco ed in particolare di Contropiede (dal settore giovanile alla prima squadra, dal primario al secondario con l’entrata nei giochi organizzati), si passa alla Difesa: nello specifico, la difesa individuale.

Massimiliano “Max” Oldoini, 51 anni originario di La Spezia, dopo aver vinto ben sei scudetti a livello giovanile tra il 2001 e il 2005 ed altri tre titoli senior (la Coppa Saporta nel 2002, lo scudetto nella stagione 2003-2004 e la Supercoppa italiana nel 2005) quand’era assistente alla Montepaschi Siena, viene ricordato quale “storico” assistente di Sacripanti. E con quest’ultimo, in effetti, ha lavorato a lungo: dal 2009 al 2013 alla Juve Caserta, dal 2013 al 2015 a Cantù, e dal 2015 al 2018 alla Scandone Avellino.

Tre le sue principali esperienze da capo allenatore. Nella stagione 2006-2007 subentrò all’esonerato Ergin Ataman sulla panchina della Fortitudo Bologna in serie A. Nell’estate 2018 è stato scelto dalla Juve Caserta, società che doveva ripartire dopo un periodo di inattività a livello senior (dopo l’esclusione in A), con la quale ha chiuso al 1° posto nel girone D di serie B. Nell’ultima stagione infine, come ricordato, a metà gennaio la chiamata dalla Tramarossa Vicenza 2012: 2 vinte e 4 perse il suo bilancio (avendo superato nell’ultima gara la capolista Bernareggio), prima della sospensione al campionato decretata dalla Fip.

Vanta una collaborazione anche con le squadre nazionali. Dopo essere stato nel 2004 assistente allenatore della Under 20 e nel periodo 2004-2005 di quella Universitaria, infatti, dal 2007 al 2012 ha lavorato con la Nazionale Under 20 sempre affiancando “Pino” Sacripanti.