Nasce “Agire per reAgire”: il nuovo progetto del CIA Veneto

0
71

Il basket si ferma? Sui parquet sì, ma non a livello formativo. La sosta imposta dall’emergenza sanitaria del Coronavirus ha spinto il CIA Veneto a proporre un nuovo e interessante progetto: “Agire per reAgire“.

Si tratta di un progetto formativo destinato a tutti gli arbitri della nostra regione, ma non solo: sarà molto utile anche per gli atleti, gli allenatori e i dirigenti che potranno così approfittare di questo periodo di sosta forzata per fare un ripasso del Regolamento di gioco e su alcune situazioni di gioco attraverso delle clips.

Ogni 4 giorni a partire da oggi,  verrà pubblicato un video su un aspetto particolare del Regolamento di gioco. Un ripasso dettagliato ma semplice. Ma non solo: sarà l’occasione per un’ulteriore crescita dei nostri arbitri che attraverso la piattaforma KAHOOT (vi invitiamo a scaricare l’applicazione sul telefono ) potranno partecipare poi a dei quiz che di volta in volta potranno essere individuale, di GAP o di categoria.  (I quiz sono dedicati solo agli arbitri).

Il progetto nasce con l’obiettivo di tenerci “caldi” – spiega Paolo Benedetti. presidente del CIA VENETO –  lavorando sulla tecnica, sul regolamento, sulla conoscenza del gioco attraverso una piccola competizione nella speranza di poter tornare quanto prima a sudare, fischiare, decidere, divertirci all’interno di un parquet.

La prima lezione è tenuta da Roberto Chiari, Istruttore Regionale Arbitri Veneto, ed ex arbitro internazionale, ancora impegnato nei board Fiba. Il tema sarà il “Fallo Antisportivo“, una norma che fa spesso discutere fuori e dentro il campo: seguitelo con attenzione!