“ONE LAST SHOT”: Domenica, dalle ore 15 in tutta Italia, la “campettata” per KOBE BRYANT.

0
43

Un doveroso e spontaneo tributo ad uno dei più grandi giocatori NBA di tutti i tempi (4° nella classifica dei marcatori, appena scavalcato da Lebron James) dall’Italia del basket. Paese verso cui Kobe Bryant, scomparso tragicamente domenica scorsa – insieme alla figlia tredicenne “Gigi” Gianna Maria ed altre sette persone – in un incidente a bordo del suo elicottero, ha sempre avuto un legame particolare: fin da quando, tra i 6 e i 13 anni, visse in Italia al seguito del padre Joe peregrinando nelle varie città in cui quest’ultimo giocava: Rieti, Reggio Calabria, Pistoia ed infine Reggio Emilia.

Al di là della del gesto ufficiale stabilito dalla Fip (con il minuto di silenzio su tutti i campi e in ogni categoria nelle gare dell’intera settimana), così, tutta la comunità italiana del basket si stringe idealmente assieme. L’hanno intitolata “One Last Shot”, ovvero l’ultimo tiro. Domenica in contemporanea, a partire dalle ore 15 sui vari campetti all’aperto di tutta la penisola, si terrà una “campettata” (probabilmente indossando le maglie dei Los Angeles Lakers n. 8 e 24, ovvero i numeri da lui indossati in carriera) in onore del “Black Mamba”. L’idea, nata sui social e diffusasi con il passaparola, ha avuto subito un grande seguito e diffusione; all’insegna dell’hashtag #OneLastShot, tra l’altro, l’intenzione è quella di raccogliere foto e video di questi ritrovi spontanei per poi raggruppare e montare dei video. “Non importa quanto segni. Quello che conta è uscire dal campo felice”, come ha insegnato Kobe Bryant.

Diversi anche i playgrounds della nostra regione coinvolti nell’iniziativa (lista in continuo aggiornamento sulla pagina Facebook “Commemorazione Kobe Bryant #OneLastShot)

VENEZIA: Città, Campetti Santa Marta; Martellago, Via Trento 26 (dietro palestra Moderna).

PADOVA: Città, Sancti Joseph Park – Piazzale San Giuseppe; Rubano, Palestra di via Borromeo; Limena, Campetto di via Dante; Cittadella, Campetto di via Correr.

VERONA: Città, Campi della Dante – Via Porta Catena, 4.

TREVISO: Spresiano, Campetto dell’Oratorio di Visnadello – Via Gritti, 50.