Piani Junior Bolzano e Salzano: primo tentativo di fuga in vetta? Ormelle (6°) innesta la sesta!

0
48

La Piani Junior Bolzano prosegue nella sua marcia solitaria in vetta alla classifica. Troppo ghiotta l’occasione per la formazione di Michele Massai, tornata sul parquet di casa dopo quasi un mese di assenza, che ovviamente non se l’è fatta sfuggire: battendo per 70-57 la Vigor Conegliano. Mantiene l’andatura della capolista anche Salzano S1, che però sabato ha dovuto sudare le proverbiali sette camice per poter avere la meglio di una mai doma Pizeta Express (tra i cinque ospiti in doppia cifra, Buia 26 punti e Clark 22). I padroni di casa si sono imposti per 103-101 dopo ben due tempi supplementari (16-27, 44-38; 71-56, 83-83; 91-91) ed al termine di una gara disputata sull’ottovolante: dopo aver inseguito in avvio, infatti, toccavano il +20 e “sprecavano” le sedici lunghezze di vantaggio con cui avevano iniziato l’ultima frazione, andando sotto di due prima che Prete nei 40′ (2/2 in lunetta) e Fabris nel primo overtime (2/2 in lunetta e tripla allo scadere) riagguantassero in extremis la parità e che la talentuosa guardia padovana Federico Osellieri, autore di una straordinaria prestazione con 26 punti, regalasse loro la vittoria con un tiro da favola nel secondo overtime.

Perdono terreno, invece, le due inseguitrici: l’Altavilla, uscito sconfitto in modo pesante per 82-55 dal campo della GD Dorigo Pieve Soligo (tra i trevigiani, Bortolini 23, Balzano 18 e Cusinato 15); ed inevitabilmente il Roncade, che nel primo turno di ritorno riposava.

Cede il passo anche lo Spresiano Maserada (Pozzebon 19, Basso 18), sconfitto in casa per 88-69 dalla propria “bestia nera” Arilica Peschiera (8 sconfitte nelle ultime 10 gare disputate tra le due compagini, registrano la statistiche) a causa di un vero e proprio “black-out” negli ultimi 90” di gara: 12-3 il parziale finale degli ospiti, che hanno chiuso con un quartetto in doppia cifra (Babic e Facin 18, Soave 15, Frase 12).

C’è ora, invece, un quartetto di squadre al 6° posto: inseme a Pieve 94 e Peschiera, infatti, sono il Roncaglia (Paoli 14, Marzola 12, Lomma 11 e Visentin 10) che si è aggiudicato nettamente per 89-50 (15-0 in avvio) con il fanalino di coda Felmac Limena (Frusi 15) e la Cantine Paladin Ormelle che, espugnando per 84-57 il campo dell’Abitare-Venezia Lido (Povelato 15 e Saoner 10) con quattro giocatori in doppia cifra (tra cui Mattiello 20 punti e Nardin 19 di cui 12 nel primo tempo), ha centrato la sua sesta vittoria in fila.

L’ultima trevigiana della categoria, la Virtus Resana sconfitta pesantemente per 81-47 sul campo della Joint&Welding Feltre (0-2 negli scontri diretti), resta con 4 punti penultima ma staccata ora quattro lunghezze dal terzultimo posto.