“Monte” ferma la capolista! Non ne approfittano Ubp e Sistema Pordenone, risalgono Oderzo e Trieste.

0
27

Colpaccio” Montelvini Montebelluna! Sul parquet di casa, la formazione di Guido Novello (Andrea Sacchet 19, nella foto, Jovancic 16 e Crivellotto 15) ha fermato la corsa della capolista Gemini Murano, che non perdeva dalla prima giornata (Cagnoni 20 con 2/4 da due e 4/4 sia da tre che ai liberi, Palavra 17), superata per 75-71 al termine di una gara vissuta sull’ottovolante: 12-19, 45-40 e 50-58 i parziali.

Del “regalo” non ne hanno saputo approfittare le due dirette inseguitrici: Guerriero Ubp e Winner Plus Pordenone, infatti, sono uscite sconfitte dai rispettivi impegni in trasferta. I biancoscudati (Chinellato 24, Campiello 12+11 rimbalzi e Tognon 12) ad Angarano si sono fatti “sorprendere” per 79-71 dalla giovane formazione locale della Orange1 Oxygen Bassano (Bogliardi 26 e Gajic 22) vedendo arrestarsi ad un solo possesso di distanza la loro grande rimonta nella ripresa, dopo essere andati in ritardo di ben venti lunghezze all’intervallo (49-29). Al “PalaMare” di Caorle, invece, il Sistema Pordenone (Colamarino 15, Paunovic 14), dopo essere andato al riposo sul +9 (37-28), è stata superato per 63-54 dalla formazione del Gruppo SME (con un quartetto in doppia cifra, Musters 11 punti e 16 rimbalzi) cedendo letteralmente le armi nella ripresa ed in modo particolare nella terza frazione (chiusa 17-3 dai locali).

Al secondo posto, si è formato così ora un quartetto di squadre: con la “corazzata” Sporting Club Oderzo (Diminic ed il neo-acquisto Spampinato 14 punti a testa, per quest’ultimo 8 punti in avvio frutto di due triple, Venturelli 13), che si è imposta per 72-62 sul campo del Bam allungando nel finale; e la Motomarine Trieste (Skerbec 22) vittoriosa in casa, a sua volta dopo aver dovuto inseguire a lungo, con la With-U Verona (Buzzi 17, 5/7 da tre).

In coda, proprio Bam e “Cesta” Verona sono ora appaiate in un terzetto all’ultimo posto completato dalla Secis Jesolo (cui non è bastato un quartetto in doppia cifra, tra cui Torresi 12 punti e 13 rimbalzi) battuta in casa per 76-66 nel derby veneziano da una Vetorix Mirano guidata da Ricky Serena (20 punti con 2/4 da due, ¾ da tre e 7/8 ai liberi) ben supportato da Vit e Zorzi (11 a testa).

Nel derby friulano che sabato sera ha inaugurato la 10. giornata, invece, la Calligaris Corno di Rosazzo (Batich e Macaro 16, Bacchin 15 ed Infanti 13) ha avuto la meglio per 77-64 sulla Bluenergy Codroipo (Venaruzzo 22). «Una partita sofferta per diversi motivi ha analizzato coach Maurizio Zuppi, Codroipo ha cercato più volte di metterci in difficoltà variando i quintetti, inoltre venivamo da tre sconfitte e quindi un po’ di tensione c’era. Nonostante questo, durante la settimana siamo riusciti ad allenarci bene e sono contento del contributo che hanno dato tutti. Ora dobbiamo sfruttare questa buona iniezione di fiducia per andare a giocare la prossima contro Murano: non sarà una trasferta facile, ma come abbiamo visto se riusciamo ad allenarci bene questa è la nostra squadra».