Dietro Murano (che riposava), un quartetto di squadre: per la Guerriero Ubp, quarta vittoria consecutiva. In coda, tre: Bam-Codroipese non si è giocata…

0
69

La Guerriero Ubp è, senza dubbio, la squadra del momento. La formazione di Giuliano Calgaro (Chinellato 18, Andreaus 14 e Contin 11), infatti, nell’anticipo di sabato sera ha centrato per 64-55 sul campo della Calligaris Corno di Rosazzo (tra i locali, alla seconda sconfitta di seguito ma prima stagionale sul parquet di casa, Bacchin 10) la sua quarta vittoria consecutiva. I biancoscudati, che hanno preso saldamente il comando delle operazioni nella ripresa (nella foto, un’immagine del match), salgono così nel quartetto di squadre al 2° posto, due punti sotto la capolista Gemini Murano che in questo 8° turno riposava.

Assieme ai padovani, risalgono anche la Motomarine Trieste (Ban 17 con ¾ da tre e 8/8 ai liberi, Skerbec 12) che ha battuto nettamente per 73-49 (39-23 all’intervallo) l’Orange1 Oxygen (Tersillo 15) e la Winner Plus Pordenone (Truccolo 13, Colamarino 12 e Paunovic 10), tornata alla vittoria dopo tre stop consecutivi a sua volta con un autorevole +17 (65-48) contro la Vetorix Mirano (Ricky Serena 11 e Scancelli 10). Unica delusa in seconda piazza, invece, è la Sporting Club Oderzo che, nonostante i cinque giocatori in doppia cifra (Diminic 19) ha dovuto pagar dazio per 80-70 (25-10 il primo quarto) sul campo di una pienamente ritrovata Gruppo SME Caorle (tra i locali, Rizzetto 25 punti con 9 rimbalzi, Musters 16+12).

In coda, si è formato ora un terzetto di squadre: la stessa Mirano e Codroipo, infatti, sono state raggiunte dalla With-U Verona. La Cestistica, con quattro giocatori in doppia cifra (Bordato 17 con 4/6 da tre, Pacione 15 con 6/6 ai liberi) ha espugnato per 83-73 all’overtime il campo della Montelvini Montebelluna (Jovancic 29 con 4/8 da due e 7/13 da tre). E mai come in questo caso, ricordando la sconfitta di domenica scorsa dei veronesi in casa con il Bam, viene da pensare (seppur invertendo l’ordine degli avvenimenti): chi di supplementare ferisce… Proprio il Bam, invece, non ha potuto disputare la gara con la Codroipese. O meglio: dopo che al PalaBerta di Montegrotto Terme la palla a due era stata regolarmente alzata, domenica alle ore 18, dopo appena 13” la sfida è stata sospesa per il malfunzionamento del tabellone luminoso. E non c’è stato più nulla da fare, nonostante la solerzia della società di casa nel cercare di ovviare al problema e facendo arrivare, in una ventina di minuti, anche una consolle alternativa. Entrambe le squadre, infatti, a quel punto erano già rientrate a quel punto negli spogliatoi. Ed è assai probabile prevedere lo 0-20 sancito dal Giudice Sportivo…

Nell’ultimo match del turno infine, nonostante la partenza ad handicap (13-20 il primo quarto) che l’ha costretta ad inseguire per tutto il primo quarto, la Secis Jesolo (cinque giocatori in doppia cifra) ha superato per 75-60 The Team (tra i trevigiani, Carlesso da “doppia doppia” con 11 punti e 12 rimbalzi).