Due i big-match del 5° turno: Murano-Pordenone in testa e Verona-Caorle in coda.

0
487

Davvero molto ricco il programma della 5. giornata di campionato della serie C Gold, che tra mercoledì e giovedì vivrà anche il suo primo turno infrasettimanale.

Gran parte del turno di questo fine settimana, invece, si disputa domenica pomeriggio alle ore 18. Tra i cinque in programma, il match-clou è senza dubbio quello che vede la Gemini Murano, lanciata dagli ultimi tre successi consecutivi, ospitare alla palestra “G. Marsico” di Sant’Alvise, la capolista imbattuta Winner Plus Pordenone (ingresso 6 euro, ridotto 3). Sarà anche la sfida tra tre degli attuali migliori marcatori della categoria: il “top scorer” Zeljko Palavra (23,3 punti di media) tra i locali; le talentuose guardie Riccardo Truccolo e Giulio Colamarino, entrambi nella “top ten” (5° con 17,3 ed 8° con 14,8 rispettivamente), nelle fila del Sistema Pordenone. Per l’ambiziosa formazione di Andrea Ferraboschi è, però, soprattutto l’occasione per provare ad agganciare la vetta.

Guarda con grande interesse a questa sfida, ovviamente, la Sporting Club Oderzo di Furio Steffè che, favorita della vigilia di campionato ed attualmente altra seconda, in contemporanea ospiterà al “PalaOpitergium” nel derby trevigiano The Team Riese.

Appare già come un vero spareggio-salvezza anticipato, invece, l’incontro che sempre domenica si disputa a Verona tra la locale With-U ed il Gruppo SME Caorle. La formazione di Lino Frattin è l’unica rimasta fin qui ancora al palo in classifica. «No, Non sono preoccupato – taglia corto, però, l’esperto coach del Bvo –: ci sono altre quattro squadre con una vittoria (tra queste la Cestistica stessa, ndr). Non guardo la classifica, non mi dice niente: io devo vedere che cosa fa la squadra per migliorare la squadra. Poi, se saremo stati più bravi degli altri, avremo la possibilità di muoverci dal fondo della classifica, che fa sempre piacere visto anche gli sforzi fatti da tutta la società». E riguardo la gara di domenica, ha poi aggiunto: «Noi andiamo a Verona per fare la nostra partita, sapendo le caratteristiche degli avversari: hanno giocatori di esperienza, molti dei quali giocavano ad Arzignano in passato. Hanno tre giocatori, in particolare (Giacomo Bolcato nella foto, Buzzi e Pacione, ndr), che prendono molto del peso offensivo della squadra: una squadra forse meno atletica dei “picchi” di Bassano e Padova; quindi dovremo sfruttare di più il fatto di “andare” sulla gioventù, che deve far valere l’essere più brillante da un punto di vista atletico». I giocatori di Caorle intanto, dopo la pesante battuta d’arresto casalinga con Padova, sono andati “a rapporto” dal presidente Massimo Corbetta. La “Cesta” è avvisata…

PROGRAMMA

Sabato: ore 18.30, Codroipo-Jesolo; ore 21, Mirano-Corno di Rosazzo.

Domenica: ore 18, Murano-Sistema Pordenone, Oderzo-The Team, Oxygen Bassano-Bam, Cestistica Verona-Bvo Caorle, Jadran Trieste-Montebelluna.