Basket Mestre, che colpo: arriva Mauro Pinton

0
30

Il primo colpo in entrata del Vega Mestre risponde al nome di Mauro Pinton, profilo da qualche giorno accostato ai nostri colori e divenuto ora ufficialmente biancorosso. Nato il 10 marzo 1984, il play/guardia di Marghera (ora residente a Martellago) ha iniziato la carriera ai Bears (biennio 2001-2003), per poi passare alla Juvecaserta e alla Virtus Imola in serie B; dal 2005, invece, è approdato in LegaDue a Montegranaro, Rimini e Brindisi, conquistando con i pugliesi nel 2010 la promozione in serie A. Nella stessa estate, viene acquistato dalla Dinamo Sassari, con cui rimane nella massima serie sino al 2013, prima di trasferirsi nel campionato di A2 dapprima con Barcellona, poi con Treviso, infine dal 2015 con l’Apu Udinese, ultima squadra prima di approdare a Mestre.

“Ci sono mille motivi che mi hanno spinto a scegliere questa società”, spiega Mauro nella sua prima intervista da giocatore del Vega Mestre. “Già l’anno scorso ero stato contattato dal ds Marton, per cui sapevo di essere apprezzato. Il progetto ha una base importante ed è ambizioso a tutti i livelli. In più, sto diventando grande e volevo avvicinarmi a casa, ma non volevo farlo a 40 anni magari con poco da dare alla causa; la mia intenzione, invece, è di poter fare qualcosa di grande con questa maglia”.

I più attenti lo avranno notato sugli spalti del PalaVega durante alcune partite della stagione scorsa. “Sono venuto spesso durante i playoff e il calore del tifo mi ha colpito, davvero una bolgia. Si nota l’entusiasmo che pervade l’ambiente e anche questo è un fattore che mi ha portato ad accettare la proposta della società. Cosa porto? Cercherò di portare tutto ciò che ho imparato in questi anni, non solo sul parquet. Spero di poter dare una spinta in più a questa squadra, che anche per le mie origini sento come qualcosa a cui appartengo”.

Sono fiero di avere con noi Mauro Pinton– spiega il direttore sportivo Samuele Martoninnanzitutto perché stiamo parlando di una grandissima persona. È un giocatore che ha calcato palcoscenici importanti, per cui la sua esperienza sarà fondamentale per noi che affronteremo la prossima stagione da neopromossa; penso possa fornirci una spinta emotiva in più e darci molto a livello di leadership, tutte qualità che ci serviranno per tenere i nervi saldi quando affronteremo le difficoltà della serie B. Lo seguivamo da tempo e sono felice che si sia concretizzato il suo acquisto. Viene per riportare in alto il Basket Mestre e non posso che ringraziarlo per questa sua carica. Sono certo che sarà un pezzo importante di questo nuova fase del progetto societario

graphic by Gabriele Feliziani