Tutto in 40′. Umana Reyer Venezia, nel girone veneto, e Antenore Energia Virtus Padova, in quello lombardo del campionato Under 18 Eccellenza DnG, dopo una gran rincorsa ed alla luce del loro ultimo successo sono arrivate laddove speravano.

La formazione di Mauro Seno, infatti, lunedì sera a Rubano battendo nel primo di due spareggi ravvicinati per 75-66 la Leonessa Brescia con una prova corale (e calando un “poker” in doppia cifra: Basso 24, Meneghin 13, Pellicano e Visone 11), ha acquisito il diritto a giocarsi quello decisivo: questa sera al Centro Polifunzionale Don Calabria a Verona (ore 19.15) con la Tezenis Scaligera, nel recupero della 10. giornata di ritorno, c’è in palio il posto in classifica del girone che dà accesso alla fase interzonale (*). Proprio la squadra di Franco Marcelletti, nonostante importanti assenze ma a sua volta con un quartetto in doppia cifra (Oboe e Tondini 18, Cacciatori 17 e Vicentini 10), pure in casa lunedì ha superato nettamente la NBB Brescia per 72-43 (40-20 già all’intervallo). “Vittoria importante – commentava il coach –, abbiamo giocato per la prima volta con il nuovo assetto senza Guglielmi e Sakey e con tanti giovani che si sono presi delle responsabilità. Ora, ci giochiamo tutto contro Padova: una bella prova per i nostri ragazzi per vedere ulteriormente altri aspetti della loro crescita”. Virtus Padova e Scaligera Verona disputano entrambe l’ultimo turno in trasferta: lunedì prossimo, i neroverdi a Brescia con la NBB; gli scaligeri nel posticipo di giovedì sul campo dell’Aurora Desio. La terza veneta del girone, il Petrarca Padova, ieri sera è stato sconfitto in casa dalla Vis Ferrarra per 83-74 (24-17, 40-29 e 61-44 i parziali in favore degli ospiti): ai bianconeri non sono bastati quattro giocatori in doppia cifra (Ragagnin 18, Seck 13, Stavla 11 e Borsetto 10).

Nel girone Gold veneto, dove peraltro sono ancora tante le gare da recuperare, la Reyer di Alberto Buffo con un parziale di 9-0 in apertura di ripresa dopo un primo tempo equilibrato si è imposta d’autorità sul campo del Titano San Marino per 86-56 (15-14, 39-32 e 61-41 i parziali); gli orogranata, in assoluto una tra le formazioni più giovani della categoria, domani sera al “Taliercio” (ore 19.30) disputano lo spareggio decisivo ospitando la Virtus Bologna (**). Le due contendenti chiuderanno lunedì prossimo ospitando, entrambe nel recupero, l’altra bolognese Fortitudo 103 e la capolista Orange1 Oxygen, che in attesa di ospitare domani sera l’Aquila Trento (ore 18) ha già ottenuto con due turni di anticipo il primo posto e la “testa di serie” nella fase interzonale. Proprio queste ultime, infatti, si sono affrontate nell’ultimo turno: i bassanesi, con un quintetto in doppia cifra (Bogliardi 26 e Gajic 21 i due migliori marcatori) e ben 13 triple, hanno allungato la loro straordinaria striscia stagionale di vittorie espugnando per 95-63 anche il parquet felsineo (che era giunto fin qui inviolato). La terza veneta del girone, la Rucker Sanve, sempre lunedì sera nel bolognese è uscita sconfitta invece dal campo delle “V” nere, dopo una gara tutta ad inseguire e nonostante il riavvicinamento a suon di triple nel finale, per 72-65 (15-12, 30-27 e 51-46 i parziali; tra i trevigiani, Battistuzzi 20 e Durante 19).

(*) Recupero: TEZENIS SCALIGERA-ANTENORE ENERGIA 47-60 (15-15, 24-32; 36-46). VERONA: Sequani ne, Torti, Cacciatori 12, Van Der Knaap 5, Nuvolini 2, Tondini 8, Oboe 11, Mozzini 4, Vesentini, Benetollo, Beghini, Vicentini 5. All. Marcelletti. VIRTUS PADOVA: Cammisa 2, Trentin ne, Antonello ne, Tognon 14, Mazzonetto, Meneghin 3, Lomma 7, Mason ne, Cignarella 4, Capetta ne, Basso 14, Pellicano 16. All. Seno.

(**) Recupero: UMANA REYER-VIRTUS BOLOGNA 76-69 (25-11, 37-33; 55-48). VENEZIA: Candotto 11, Minincleri 4, Casarin 19, Boateng, Berdini 14, Biancotto 4, Favaretto 5, Bellato 4, Possamai 4, Kovaks 9, Kiss. All. Buffo.