Under 18 Eccellenza DnG: Orange1 Oxygen fa 13 su 13; il derby padovano va all’Antenore Energia Virtus!

0
40

Il primo turno del 2019 nel campionato Under 18 Eccellenza DnG proponeva due derby cittadini.

Nella penultima giornata del girone Ecru Veneto, la capolista Orange1 Oxygen Bassano al PalAngarano si è sbarazzata agevolmente per 74-56 della Unisalute Vicenza e può continuare così da imbattuta questa sua cavalcata stagionale (13 su 13!). Nel girone, che si chiude questa sera (ore 20.30 al PalaSystem) con lo scontro diretto per il secondo posto tra Rucker Sanve e Reyer Venezia, la De’ Longhi Treviso ha vinto per 75-68 sul campo del Leoncino Basket Academy Mestre.

Nel girone lombardo, giunto invece alla 2. giornata di ritorno, decisamente più avvincente il derby padovano tra Petrarca ed Antenore Energia Virtus che si è disputato ieri sera a Ca’ Rasi di fronte a un folto pubblico. I bianconeri di casa, nelle cui fila rientrava Seck, partivano forte spinti da Ragagnin che si conferma secondo miglior marcatore del girone (20 punti, 13 nel solo primo quarto). I neroverdi, dopo essere scivolati a -11, dalla seconda frazione hanno iniziato la rimonta. Andati all’intervallo sul -4, complici anche gli errori in lunetta dei locali (0/6), mettevano la freccia del sorpasso nella ripresa sospinti da Pellicano (6 punti consecutivi) e Lomma. La Virtus, che ha chiuso con cinque giocatori in doppia cifra e così aggancia i “cugini” anche in classifica, si portava sul +8 al 35′ ma subiva un parziale di 6-0 firmato da Bruzzese (23 punti). Nel finale in volata, così, decisivo l’appoggio in campo aperto di Meneghin a 10” dalla fine e la stoppata di Basso sull’ultimo tentativo da tre dei petrarchini. Nel girone, la Tezenis Scaligera è stata “doppiata” per 82-41 sul campo della quotata Reggio Emilia: i veronesi, che hanno retto in pratica soltanto il primo quarto (15-15) subendo un perentorio 30-12 nel secondo, hanno scontato i tanti acciaccati: Cacciatori con il dito steccato, Sackey con un problema all’inguine, ed Oboe febbricitante ma che comunque è stato il secondo miglior marcatore (dietro Guglielmi,13).