Under 18 Eccellenza DnG: Oxygen Orange1 Bassano, che cavalcata! Prima vittoria stagionale per il Leoncino Mestre.

0
39

La capolista Oxygen Orange1 Bassano, a tre turni dal termine nel girone “Ecru” regionale, ha ribadito e legittimato (se ve ne fosse ancora bisogno…) la propria posizione. La formazione di Francesco Papi ieri ha espugnato d’autorità per 81-59 il campo della Umana Reyer Venezia, la sua più diretta inseguitrice. Nelle fila dei bassanesi, che restando imbattuti allungando a sei le lunghezze in classifica, nei giorni scorsi Niccolò Filoni (che, in foto, attualmente è anche il miglior marcatore della formazione in serie C Gold) nella Sala Consiliare di Pescara è stato premiato dalla Fip Abruzzo “Miglior atleta della regione”. Gli orogranata, invece, potrebbero essere raggiunti al secondo posto dalla Rucker Sanve che gioca sera a Trieste; renderebbe, se possibile, ancora più avvincente lo scontro diretto che, dopo le festività natalizie, si disputa mercoledì 9 gennaio a San Vendemiano (nella gara d’andata, i trevigiani si erano imposti al “Taliercio” 71-50).

Nel turno, da segnalare anche l’ennesimo derby veneto risoltosi di stretta misura ed in volata: con la vittoria della De’ Longhi Treviso per 74-73 sul campo della UniSalute Vicenza 2012. Ma, soprattutto, la prima stagionale del Leoncino Basket Mestre Academy: la formazione di Daniele Brion, dopo esserci andata davvero vicina nel turno precedente (sconfitta 94-93 dopo ben due tempi supplementari a Vicenza), lunedì sera si è imposta in casa per 93-79 sul Futuro Insieme Pordenone relegando così, tra l’altro, i friulani nella scomoda ultima piazza (avendo ribaltato il -5 della gara di andata).

Nel girone lombardo giunto alla prima giornata di ritorno, invece, le tre formazioni venete giocavano in trasferta. Due hanno vinto: la Tezenis Scaligera Verona, che si conferma così quinta, per 63-47 sul campo di Milano3 iniziando la gara in discesa con un 22-6 nel primo quarto (tra i veronesi, Sackey 18, Oboe 14 e Cacciatori 11); ed il Petrarca che, guidato in panchina in questa occasione dall’88enne Fabio Fabiano (con Alberto Garon), si è imposto per 69-62 sul campo del NBB Brescia prendendo subito il comando delle operazioni e toccando il massimo vantaggio sul +19 prima di subire la rimonta dei bresciani (tra i bianconeri, Ragagnin 21 punti “top scorer” nella classifica dei marcatori e Borsetto 15). Niente da fare, invece, per l’Antenore Energia Virtus di Mauro Seno battuta 82-61 a Bernareggio; ai neroverdi non sono bastati Basso e Pellicano (16 a testa). Anche nel girone, la ripresa del campionato proporrà un attesissimo derby: quello padovano Petrarca-Virtus, martedì 8 gennaio al palasport Ca’ Rasi.