Serie D: Discorsi già chiusi per Pieve di Soligo e Roncaglia? Intanto, Alvisiana e Usmi sono a sei e cinque vittorie in fila…

0
85

La serie D ha espresso le sue due vincitrici? Entrambi i gironi presentano, infatti, due “battistrada” imbattute che hanno fatto già il largo attorno a loro…

Nel girone Blu, la GD Dorigo Pieve di Soligo si è aggiudicata per 82-73 un nervoso (con ben cinque tecnici!) scontro al vertice sul campo della Joint&Welding Feltre: tre per parte i giocatori in doppia cifra: tra i locali, Barp e Cassarà 14, Nicola Camazzola 12 (quest’ultimo poi uscito per falli ed espulso); tra i trevigiani, Bortolini 20, Utenti 13 e Battistel 11. La squadra allenata da Filippo Osellame ha ora un margine di quattro lunghezze di vantaggio sui feltrini.

Addirittura sei, invece, quelle del Roncaglia nel girone Verde. La formazione di Andrea Penso, aggiudicandosi faticando forse più del previsto il derby padovano “testa-coda” con l’In’s Arcella (65-56 il finale), mantiene a debita distanza le due inseguitrici: le veronesi Neatek Isola della Scala e Buster Verona, in questo turno vittoriose entrambe in casa rispettivamente contro l’altro fanalino di coda Vigodarzere (62-43) e con Redentore Este (78-71); agli euganei, in particolare, non sono bastati i 34 punti (frutto di 5 triple) di Raffaele Guarini, balzato così anche in testa alla classifica marcatori del girone.

Nel turno, si disputavano altri cinque derby provinciali: tutti risolti con il successo delle squadre impegnate sul parquet amico. Nel girone Blu, senza storia quello trevigiano tra COE Mansuè e Sita Paese(76-46); risolte pure con un ampio scarto sia la sfida Revolution-Nervesa (85-68) che Deiron Spinea-Cavallino Tre Porti Litorale Nord (68-56); decisamente più combattuto ed avvincente, invece, il veneziano Alvisiana-Bassani Fiamma risoltosi in volata a favore dei padroni di casa (48-47 il risultato), giunti così alla loro sesta vittoria in fila. Nel girone Verde, invece, anche a Padova erano di fronte due squadre in “striscia” positiva: l’Usmi, battendo nel pomeriggio di sabato per 71-62 il Mestrino, ha prolungato a cinque vittorie la propria fermando nel contempo ad altrettanti successi quella degli ospiti, così raggiunti anche in classifica; insieme a loro, anche il Kialab Araceli Vicenza superato in casa 62-57 dall’XXL Pescantina. Per la neopromossa formazione gialloblù (sempre sostenuta dal caldo tifo della Curva “Puciadores”) e per la società Unione Sportiva Madonna Incoronata del giovane presidente Edoardo Berti, la serata è poi proseguita con la riuscita Cena di Natale nei locali del vicino Patronato alla Sacra Famiglia, che ha visto la partecipazione di oltre 250 persone: hanno portato un saluto anche l’assessore allo sport del Comune di Padova Diego Bonavina ed il Presidente della Fip provinciale Flavio Camporese (nella foto, mentre premiano il vice-presidente e dirigente accompagnatore della prima squadra Angelo Busà).