Under 18 Eccellenza DnG: Domani sera (ore 20.30), l’atteso derby Bassano-Reyer Venezia.

0
65

Nel girone “Ecru” del campionato Under 18 Eccellenza Dng, uno dei due raggruppamenti gestiti direttamente dal Comitato Fip Veneto, si è disputata la prima giornata di ritorno. In attesa dei recuperi (oggi Rucker Sanve-Trieste 2004; ma soprattutto domani alle 20.30 lo scontro al vertice Orange1 Oxygen-Reyer Venezia), proprio la capolista imbattuta Bassano ha fatto valere la differenza di classifica e caratura tecnica nel “testa-coda” sul campo del Leoncino Basket Mestre Academy (103-64).

Tra le dirette inseguitrici, vittorie in trasferta anche per altre tre formazioni venete. Rotonda affermazione della De Longhi Solid World Treviso nel derby della Marca sul campo della Rucker Sanve (94-60). Si è imposta di misura (74-70), invece, la Reyer Venezia sul campo di Trieste 2004: nella formazione di Alberto Buffo, che messa la freccia del sorpasso prima dell’intervallo aveva iniziato l’ultima frazione sul +13 (59-46), Candotto (17) e Favaretto (15) ben supportati da Minincleri (11) e Bellato (10) sono stati i quattro in doppia cifra. Ha vinto infine pure l’Unisalute Vicenza 2012 a Pordenone (81-74).

Nel girone gestito dalla Lombardia, successi in trasferta lunedì sera per entrambe le formazioni padovane che si confermano così nel gruppetto al quinto posto. Il Petrarca di Alberto Garon (alla quinta gara negli ultimi dieci giorni, calcolando le due che il nucleo-base ha effettuato in C Gold) si è imposto a Cremona (97-82): tra i bianconeri, che hanno prodotto l’allungo decisivo nella terza frazione (26-14) dopo esser andati sul +4 all’intervallo, ottima prestazione di Ragagnin (37 punti), 2° miglior marcatore del girone, spalleggiato da Seck (19) e Borsetto (13). L’Antenore Energia Virtus, invece, ha espugnato Assago campo del fanalino di coda Ax Armani Olimpia Milano (80-68); i giovani neroverdi, che dopo le battute iniziali hanno sempre fatto l’andatura senza riuscire però a produrre l’allungo decisivo, hanno mandato quattro giocatori in doppia cifra: Pellicano (21), Visone (15), Basso (12) e Mazzonetto (10). Proprio la formazione di Mauro Seno, lunedì sera al palasport di Rubano (ore 20), ospita nel derby veneto la Tezenis Scaligera Verona reduce da tre sconfitte consecutive: l’ultima, lunedì in casa, con la Vis Ferrara 2008 (67-53, tra i veronesi Guglielmi 21 e Oboe 12). «Abbiamo affrontato una delle squadre più complete ed esperte del campionato – il commento di coach Franco Marcelletti, tra le migliori sicuramente. Siamo riusciti a stare in partita per i primi due quarti, prima di subire il break nel terzo periodo».