I Gladiatori Oderzo vincono il Trofeo della Befana

0
134

E’ andata in archivio la 20. edizione del “Torneo della Befana” del Minibasket. L’ormai tradizionale appuntamento delle festività natalizie in provincia di Padova con questo torneo nazionale, ideato nel 1999 da Leopoldo Carraro ed organizzato ora con il patrocinio della Fip regionale da un pool di otto società locali coordinate da Andrea Beghin e Damiano Baldin, si è concluso oggi pomeriggio al PalaBerta di Montegrotto. La finalissima, tutta veneta, disputata di fronte a spalti gremiti gremiti e festanti (gli stessi organizzatori, per ragioni di sicurezza, sono stati costretti a chiudere l’accesso una mezz’ora prima) è stata vinta 14 a 10 dai Gladiatori Oderzo sulla Virtus Padova.

Il successo della manifestazione, che ha visto la partecipazione di ben 40 formazioni della categoria Aquilotti (nati 2007 e 2008), da vent’anni a questa parte è garantito però, al di là dell’aspetto prettamente agonistico, dai tanti momenti di socialità e condivisione che in questi cinque giorni possono vivere i bambini (quelli da fuori regione ospitati nelle Scuole medie di Limena). La “macchina organizzativa” del torneo, infatti, è davvero imponente ma ormai perfettamente rodata: e tutto, ancora una volta – come sottolineano, orgogliosi, i due organizzatori nel video dell’intervista -, è filato via alla perfezione, grazie anche al sostegno dei tanti volontari e dei diversi partners: commerciali, quali Antenore Energia e Tigotà (attraverso la piattaforma di crowdfunding Triboom), e la cooperativa sociale Monteverde cui sono stati devolute le offerte e il ricavato della lotteria.

Al momento delle premiazioni, cui per la Fip Veneto hanno presenziato il vicepresidente Marcello Crosara e il consigliere con delega al Minibasket Lamberto Morello, diversi sono stati così anche i premi individuali: a Enrico Campaner (Oderzo) quale miglior giocatore del torneo; a Leonardo Ferretto (Virtus Zanè) per quello più piccolo; ai due ragazzi di Villafranca Padovana, Riccardo Mioni e Gabriele Giaciglio che hanno giocato con la Mens Sana Siena (presente con otto giocatori), è andato il “Premio Fair-play”; gli istruttori Sergio Battestin (Mens Sana) e Andrea Isacchini (San Paolo Roma) sono stati premiati in quanto presenti a tutte le edizioni; Nicola Calligaris (Premio Antenore) e Gianluca Gamma, speaker delle premiazioni, per il sostegno all’organizzazione; infine, il presidente della Fip Padova Flavio Camporese e le società Buster Verona e Mba Bassano hanno ricevuto una targa dall’associazione Monteverde.